Una Nuova Costituente, a difesa dei territori

Come dopo il ‘45, abbiamo allora bisogno di sottoscrivere un nuovo patto: stavolta, però, tra le comunità territoriali, che hanno esigenze diverse e vanno tutte rispettate.
Per lasciarsi alle spalle questo Stato espropriatore, dobbiamo costruire istituzioni all’altezza dei tempi e in concorrenza tra loro, che tutelino davvero le libertà degli individui. Tutto deve essere sottoposto al vaglio popolare e le nuove regole dovranno essere votate dalle varie popolazioni, che non potranno mai più essere maltrattate dal Palazzo, com’é avvenuto in tutti questi decenni di falsa democrazia.

Democrazia

Come in Svizzera, il voto popolare deve poter esprimersi su qualsiasi questione

Libertà

I diritti dei singoli devono essere rispettati nel modo più rigoroso

Federalismo

Le istituzioni devono basarsi sul consenso: sul libero accordo delle comunità territoriali

#MISSION

La nostra visione

Dopo decenni dominati da un potere centrale ottuso e invadente, siamo allo stremo. La catastrofe potrà però tradursi in un’opportunità positiva se dalle varie comunità e dai differenti territori emergerà imperiosa la domanda di un processo costituente, deciso a rigenerare su basi nuove le istituzioni.

© 2020 NUOVA COSTITUENTE. All Rights Reserved